Fontana di Carlo Pacino a Girifalco. L'impegno de i Cittadini liberi e attivi

Girifalco, Mercoledì 04 Luglio 2018 - 18:26 di Redazione

Il movimento politico “Cittadini liberi e attivi”, ha avuto premura di segnalare alla Sopraintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per le province di Catanzaro, Cosenza, Crotone e alla senatrice Margherita Corrado componente della VII commissione permanente Componente della VII Commissione (Istruzione pubblica e Beni culturali) del Senato la vicenda che riguarda la fontana di Carlo Pacino abbandonata a se stessa e lasciata nell’incuria più totale. Al soprintendente Mario Pagano, il capogruppo in consiglio comunale Luigi Stranieri ha ribadito come “alla luce della natura e dello scopo dell’ente istituzionale in cui lei opera, e dell’alto valore che esso detiene sin nella sua  denominazione e definizione, e ultimamente ammonito dall’art.9 della Costituzione, le condizioni della storica fontana seicentesca denominata Fontana di Carlo Pacino - primo sindaco di Girifalco, situata nel centro storico del medesimo comune, per sottrarla alla rovina e all’oblio. Purtroppo in Consiglio comunale tutti gli appelli sono rimasti inascoltati. La fontana, oltre che per il suo valore storico e artistico,  sta molto a cuore a tutta la comunità,  fortemente  desiderosa e interessata alla sua salvaguardia, per il valore identitario che essa  riveste”. Da qui anche le congratulazioni della senatrice all’indirizzo del movimento de i “Cittadini liberi e attivi”. Mi complimento con i cittadini di Girifalco che si stanno mobilitando a difesa di uno dei monumenti più rappresentativi della loro identità culturale: la cosiddetta Fontana di Carlo Pacino (dal nome del sindaco in carica al tempo della sua costruzione, nel 1663), raro esempio di fontana monumentale barocca nel Sud Italia. Anni di incuria, abbandono e maldestri interventi di restauro non ne hanno frenato il deterioramento, ma solo contribuito a deturparla ulteriormente con l’inserzione di malte cementizie. Gli attivisti locali del movimento “Cittadini liberi e attivi”, interpretando la sentita preoccupazione della comunità per le sorti del manufatto, hanno segnalato con comunicazioni ufficiali il suo stato di degrado alle Istituzioni preposte (Soprintendenza ABAP per le Province di Catanzaro, Cosenza e Crotone) e alla sottoscritta nella sua qualità di professionista dei Beni culturali e rappresentante del territorio in Senato, Componente della VII Commissione (Istruzione pubblica e Beni culturali). Mi riempie di responsabilità l’essere passata dalla posizione di cittadina preoccupata per la tutela dei nostri beni storici e impegnata nel richiedere l’attenzione e il sostegno delle istituzioni ad essere io stessa, in quanto ora parte di quelle Istituzioni, a ricevere siffatte segnalazioni. Ebbene, da parte mia massima sarà l’attenzione e massimo l’impegno nel farmi portavoce del problema presso tutti gli organi preposti , sollecitandoli a trovare soluzioni tecniche e finanziarie urgenti ed efficaci. Per valutare meglio l’entità del problema ritengo, inoltre, opportuna una mia visita a Girifalco, che farò a breve con grande piacere, insieme ad altri rappresentanti parlamentari del territorio. Apprendo, infine, con soddisfazione che un’altra iniziativa messa in atto dagli attivisti è stata l’inserimento della Fontana nel censimento FAI “I Luoghi del Cuore” 2018, che vuole contribuire a salvare dal degrado e dall’abbandono i Luoghi della nostra Memoria. A tal proposito, invito tutti a sostenere questo prezioso monumento e la sua attenta comunità, esprimendo il voto al seguente: link: https://www.fondoambiente.it/…/grandi-c…/i-luoghi-del-cuore/  



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code