Acqua pubblica, un bene comune: Stranieri deposita mozione

Girifalco, Mercoledì 23 Maggio 2018 - 11:00 di Redazione

Ieri mattina, il capogruppo dei “Cittadini Liberi e Attivi” di Girifalco Luigi Antonio Stranieri ha depositato all’Ufficio del Protocollo la richiesta — indirizzata al Presidente del Consiglio, al Sig. Sindaco e ai Consiglieri capigruppo — di inserire come oggetto di discussione in tutti gli organi comunali competenti (Giunta, Consiglio e Commissioni) una mozione concernente l’Acqua Pubblica. Iniziativa promossa del Movimento 5 Stelle “che abbiamo condiviso divenendone a nostra volta latori”. La mozione prevede in sintesi che esecutivi e Consigli comunali assumano l’impegno di avviare le azioni necessarie al rimborso o alla rideterminazione da parte della Regione Calabria e del gestore Sorical delle somme, per un totale di circa 140 milioni, richieste in più rispetto a quanto prescritto dalla normativa vigente. Nella mozione sono previsti impegni anche per fermare la pratica della riduzione o del distacco della fornitura in caso di morosità dei comuni e per azioni risarcimento contro Sorical in ragione dei mancati investimenti sulla rete idrica. La gestione pubblica del servizio idrico deve avere come corollario l’esclusione dello sfruttamento economico dell’acqua e che Aic (Autorità idrica della Calabria)deve impegnarsi a modificare retroattivamente le tariffe illegittime praticate da Sorical e Regione.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code